EMERGENZA COVID-19: LETTERA CONGIUNTA ADA/CAR AL GOVERNO

 In In evidenza, News

A fronte dell’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19, ADA ha inviato al Governo e alle Autorità competenti una lettera congiuntamente alla CAR, Confederazione Autodemolitori Riuniti, e firmata dai due Presidenti Anselmo Calò e Alfonso Gifuni, per far presente che gli autodemolitori si trovano al momento con circa 40 mila pratiche di radiazione da definire.

Tale difficoltà è determinata dalla chiusura di tutti gli Uffici Provinciali del PRA dallo scorso 11 marzo e dalle evidenti ripercussioni che stanno avendo le Agenzie di consulenza automobilistica ad evadere le tante richieste arrivate di recente, anche per le difficoltà connesse all’adozione delle nuove procedure introdotte dal 7 febbraio scorso in esecuzione del D.Lgs. 98/17, infine anche a causa della loro chiusura prevista dallo scorso 23 marzo dal DPCM 22 marzo 2020.

Nel documento si richiede, fra le misure più urgenti, di prevedere a tutela delle aziende, la previsione della sospensione delle sanzioni previste per il mancato rispetto del termine entro cui effettuare la radiazione per demolizione, dall’articolo 13 comma 4 del D.Lgs. 209/03 e articolo 256 comma 7 del D.Lgs. 152/06, per i veicoli per i quali è stato emesso un certificato di rottamazione dopo il 10 febbraio fino alla dichiarazione di cessata emergenza.

Lettera al Governo – ADA/CAR

Contattaci

Hai bisogno di informazioni? Vuoi associarti ad ADA? Scrivici!